lettura condivisa

Secondo alcuni dati statistici, durante il lockdown, gli italiani hanno letto meno, in confronto allo stesso periodo dell’anno precedente; ma c’è stato più spazio a conferenze, Social network e lettura di notizie.
C’é però chi, come me e le mie amiche, ha riscoperto la lettura e il piacere di condividere un libro, una storia, dei personaggi e delle emozioni.

Così abbiamo iniziato la nostra prima lettura condivisa, che é volata in una giornata e ci ha piacevolmente sorpreso.
Ma andiamo per ordine…

Lettura condivisa

Complice il periodo natalizio, abbiamo iniziato a leggere una splendida novella natalizia:
“La notte dei ricordi” di Bianca Ferrari.
Attratte da un mix di emozioni, ci siamo lasciate trascinare da una storia ricca di sensazioni e passione. Una storia che ci ha lasciato a bocca aperta fino alla fine, di quelle che ti fanno vivere di ricordi e nostalgia.
«Perché è così difficile per te ammettere che mi vuoi?»
«Perché quando mi inchiodi ai miei pensieri mi fai sentire fragile.»

La trama della lettura

Una camera d’albergo e un panino da mangiare davanti alla televisione: questo, il programma di Ian per la notte di Natale, che trascorrerà in solitudine con il ricorrente rimpianto di non essere salito sul treno che l’avrebbe portato alla felicità.
Quel treno si chiamava Fabienne, ma Ian l’ha perso undici anni prima e non sono previste nuove fermate. Ma una serie di coincidenze porta Fabienne proprio nell’albergo di Ian obbligandola ad affrontare il suo primo vero amore e a fare una scelta importante.

Considerazioni

Un libro da leggere tutto d’un fiato, che ti travolge e rapisce; e anche se ne esci un pó spaesata hai la consapevolezza che non bisogna perdere le seconde possibilità. Una storia che ti fa credere ancor di più nella magia del Natale, dove tutto può succedere e può cambiare. Una storia appassionante, dove i protagonisti non tralasciano alcun dettaglio della loro storia.
E voi, lascereste la porta aperta alle seconde possibilità?

Il libro é acquistabile su Amazon, gratuito se si é abbonati a Kindle Unlimited.

Leggi anche: Nati prematuri, la giornata mondiale

Scritto da:

Michela

Mamma di Ethan