semina e raccolto a novembre

Si pensa che con l’arrivo dell’inverno anche la terra, così come gli animali, vada in letargo per regalare i suoi frutti con l’arrivo della bella stagione.

Esistono però alcuni trucchi per chi ha già il pollice verde e anche per chi è alle prime armi.

In questo articolo parleremo di cosa offre ancora il raccolto, la semina e di cosa e come può essere seminato nel mese di novembre.

Novembre: le modalità di semina

Innanzitutto dobbiamo conoscere il clima che caratterizza il posto in cui abitiamo.

Se abbiamo un clima piuttosto mite è possibile ancora seminare direttamente nel terreno, in alternativa se invece la nostra zona ha un clima rigido è possibile fare la semina in serre casalinghe o in semenziai per poi spostare le piantine in seguito.

Le serre casalinghe possono essere realizzate sui balconi, una semplice veranda o una tenda di cerata possono fare al caso vostro per tenere le piantine bebè al riparo dalle intemperie.

I semenziai sono però più divertenti e possono trasformarsi in un momento di gioco e creatività anche per i nostri bimbi.

Una semplice confezione di cartone delle uova o meglio un barattolo dello yogurt forato nel fondo, sono perfetti per piantare il vostro semino e poi come quando le prime piantine saranno abbastanza forti potranno essere spostate in vasi più grandi.

Cosa si può seminare?

A Novembre si possono seminare alcuni ortaggi che verranno raccolti in primavera come ad esempio il pisello primaverile.
Per altri come ceci, fave e lenticchie bisognerà attendere il raccolto da maggio a luglio.

Oltre ai legumi è possibile seminare anche aglio, carote, cime di rapa, lattuga e lattughino da taglio, piselli rampicanti, radicchio da taglio, ravanelli, rucola, spinaci e valeriana.

Per chi ha l’orto in balcone o una serra casalinga sarà possibile piantare rucola sia comune sia selvatica, lattughino da taglio, carote, cime di rapa, fave, ravanelli, piselli e spinaci.

Cosa si raccoglie a Novembre?

Novembre ci offre ancora molto da raccogliere, ortaggi come cipolle, patate, carciofi, cavoli, spinaci, rucola, lattuga e lattughino.

Inoltre troviamo alcune erbe aromatiche come rosmarino, prezzemolo, menta e salvia e ortaggi come cavoli, carciofi, rape, cicoria, barbabietole, radicchio e cavoletti di Bruxelles.

Per chi ha una serra casalinga o un orto sul balcone ci sarà ancora prezzemolo, rucola, rosmarino, salvia e lattughino.

Il calendario lunare

Sia per chi ha un orto classico sia per chi ha un orto sul balcone è molto importante secondo le tradizioni popolari seguire il calendario lunare.

Con la luna crescente dall’17 al 22 novembre 2020 si consiglia di seminare i ravanelli.

La luna piena sarà il 30 novembre.

Con la luna calante dal 9 al 13 novembre 2020 è possibile seminare in semenziaio o serra per chi vive in zone fredde, lattuga e lattughino, radicchio, rucola e spinaci.

Mentre si possono trapiantare all’aperto aglio e cipolle e se le temperature non sono gelide fave, finocchi, porri, carciofi, cavoli e cavolfiori.

Si consiglia di raccogliere patate e cipolle e prepare il terreno per le future semine arricchendolo con del compost homemade.

Si dovrà anche eseguire il rincalzo delle piante, cioè spostare la terra addosso alle colture come una specie di coperta per proteggerle dal freddo.

La luna nuova sarà dal 14 al 16 novembre 2020.

 

Leggi anche: Essere una donna