fouad

A soli 17 anni Fouad ha ritenuto che la miglior scelta per la sua vita fosse quella di uscire di scena e di chiudere un tristissimo sipario fatto di discriminazione di genere e di emarginazione.

Chi era Fouad?

Fouad era  una ragazza di origini nordafricane che viveva in Francia  in un centro di accoglienza, reduce di una situazione familiare complessa .

Crescendo si accorge di essere in un corpo sbagliato che non lo rappresenta, ed inizia un lungo e delicato percorso per il cambio della sua identità   da uomo a donna.

Fouad credeva che non ci sarebbe stato nulla di male a voler essere finalmente ciò che si sentiva di essere e ad essere sincera con se stessa e con chi la circondava.

Il suo inizio

Inizia così a vestirsi da donna perchè voleva che lo specchio riflettesse l’immagine che lei dentro si sentiva di avere, ossia quella di una donna.

Fouad sarebbe stata una donna meravigliosa perchè era forte e come raccontava ai suo i amici era piena di progetti per il futuro..

Voleva  lavorare nel settore umanitario, e credo che della sua umanità ne avremmo avuto molto bisogno.

Nel liceo che frequentava Fouad avrebbe dovuto trovare amore, accoglienza, integrazione e accettazione; ma purtroppo a volte le aspettative sono sempre superiori alla realtà.

Chi avrebbe dovuto proteggerla e tenerla per mano, le ha puntato il dito contro contestandole il suo vestiario e la sua apparente diversità.

Ma diversa da chi?

Perchè Fouad avrebbe dovuto fingere di essere ciò che non era?

Sarebbe bello avere delle risposte a queste domande, ma purtroppo l’unica risposta che ci resta è che la dolce Fouad dopo la scuola, nella solitudine più estrema si è tolta la vita.

Di lei non resta nulla a parte il rammarico e il triste pensiero che si poteva fare di più e si doveva fare di più per difendere il suo diritto di essere se stessa.

“Il vero splendore è la nostra singola, sofferta, diversità”(Margaret Mazzantini)

Questa meravigliosa frase la dedico a te Fouad, a te che non ti hanno saputo far splendere e sei tornata in cielo e lì sarai la stessa più bella.

Alle stelle basterà la tua luce e non ti chiederanno mai il sesso.

Ciao Fouad…

 

Leggi anche: La separazione per rinascere!

Scritto da:

Nadia

Mamma single di Luca